Toner Compatibili

toner compatibiliIn un’epoca in cui la rapidità di esecuzione è il requisito fondamentale per una produttività efficiente (sia essa di piccole o grandi dimensioni), diventa indispensabile trovare quelle risorse tecniche o umane in grado di assicurare una certa continuità al tutto. Avere a propria disposizione una base su cui puntare, di cui ci si fida ciecamente e altamente funzionale, quindi, è l’ingrediente principe per un ciclo vitale duraturo, oltre che rispettoso dell’ambiente circostante, viste e considerate le perenni criticità che caratterizzano il discorso relativo alla sostenibilità.

Da questo scenario abbastanza vasto non va escluso l’utilizzo dei dispositivi multimediali in ambienti domestici o professionali. Volendo accentrare il dibattito su un prodotto in particolare, si può far riferimento alle stampanti, autentici sostegni lavorativi quando si tratta di dover dare un’accelerata alla riproduzione di documenti o immagini. Tuttavia, anche uno strumento apparentemente facile da attivare può presentare i suoi dilemmi: uno su tutti, quello relativo all’acquisizione di toner compatibili o originali nel momento in cui il processo di stampa si arresta. Questo dubbio perseguita aziende e consumatori da diverso tempo, anche perché, a tale riguardo, le informazioni scarseggiano. Per cercare di venire incontro ad una simile esigenza, Euroffice, fornitore di carta, cartucce e toner, ha provato a fare un po’ di chiarezza preparando una breve guida all’acquisto del ricambio perfetto.

Il primo problema da affrontare è capire cosa significhi esattamente “compatibile”, e in cosa differisce un toner del genere da uno prettamente originale. Secondo Euroffice, sia l’una che l’altra mostrano dei pro e dei contro: nel caso dei toner compatibili, ad esempio, ci sono il rispetto dei brevetti depositati dalle case madri, un prezzo ribassato e la totale assenza di problemi di operatività; l’altro lato della medaglia, però, palesa un inchiostro di qualità più bassa, riscontrabile soprattutto quando si opta per le stampe fotografiche. Per quanto riguarda le cartucce e i toner originali, invece, i pro sono ascrivibili alla completa compatibilità con i supporti disponibili sul mercato, all’inchiostro d’alta qualità e alla garanzia OEM (Original Equipment Manifacturer), mentre i punti deboli sono dettati dal prezzo elevato e dalla concorrenza con le cartucce, per l’appunto, compatibili.

Una volta memorizzate simili divergenze, quindi, sta al consumatore sapersi orientare verso la scelta più proficua ed efficace in tal senso.

toner compatibili miglioriCome già detto in precedenza, il certificato OEM assicura una compatibilità vicina al 100% con qualsiasi stampante. Per i toner compatibili la situazione è diversa, ed il rischio fregatura è sempre dietro l’angolo. La ragione che spinge a fare questa considerazione è molto semplice: affidarsi ad un’azienda il cui nome si è affermato con il tempo significa affidarsi a qualcuno che ha fatto fatica per arrivare a quegli standard e che quindi difficilmente immetterà sul mercato un prodotto scadente o che potenzialmente potrebbe lederne l’immagine o il nome. E’ per questo che Euroffice punta (e consiglia di farlo) su società come Samsung, HP, Epson, Lexmark, Canon, Xerox, Brother, Armor e 5 Star. Gettare alle ortiche la funzionalità di un dispositivo comunque costoso, o la realizzazione di un lavoro in corso d’opera, per colpa di una leggerezza non è affatto un buon affare.

Articoli Correlati a Toner Compatibili


Torna sopra ↑