Stampante Laser

stampanti laser miglioriL’elevata quantità di dispositivi tecnologici alla portata di tutti testimonia una decisa concentrazione degli sforzi di realtà merceologiche più o meno grandi verso strumentazioni che sappiano migliorare – almeno sulla carta – lo stile di vita, semplificandone soprattutto gli aspetti principali. Il restringimento delle tempistiche lavorative è forse il caso più lampante, pietra angolare di una mutazione professionale in senso lato che non è sempre coinciso con il perseguimento del massimo profitto possibile. Tuttavia, la strada incanalata è ormai questa, e difficilmente si riusciranno ad attuare delle modifiche così sostanziali da indurre i capisaldi del business a fare dei clamorosi passi indietro.

Entrando nel dettaglio di un determinato novero di apparecchiature elettroniche, utili sia a casa che in ufficio, non può mancare una menzione particolare nei confronti della stampante, la periferica per antonomasia per stampare e riprodurre documenti, immagini e molto altro ancora. L’enorme funzionalità trasversale della stampante ha portato brand prestigiosi come Samsung, Brother o Canon ad ideare modelli sempre più efficienti, integrati a loro volta con tecnologie ausiliari che fanno da ponte verso altri supporti (smartphone e tablet, ad esempio). Una crescita ed una differenziazione esponenziali che non fa altro che alimentare una notevole concorrenza nel rispettivo mercato.

stampanti laser topUna delle tecnologie più efficaci che riguardando il campo della stampa “fai da te” è sicuramente la stampa laser, che permette di ottenere delle stampe cartacee di qualità, a costo ridotto e con una velocità di stampa elevata. Il suo costo d’acquisto, tra l’altro, la colloca in quelle realtà professionali o simil tali, rendendola quindi non del tutto economicamente accessibile. La stampante laser utilizza una tecnologia simile a quella usate dalle fotocopiatrici, ed è costituita principalmente da un tamburo fotosensibile che, caricato in maniera elettrostatica, riesce ad attirare l’inchiostro per formare il motivo prescelto che andrà a depositarsi, subito dopo, sulla carta. In breve, il funzionamento generale avviene nel seguente modo: uno ionizzatore di carta carica il foglio positivamente; il laser carica positivamente il tamburo mediante uno specchio girevole; l’inchiostro, sotto forma di polvere (toner), viene caricato negativamente e si deposita sulla parte caricata in precedenza dal laser. Il tamburo, poi, gira e deposita l’inchiostro sulla carta, con un filo riscaldante che lo fissa in modo permanente.

La stampante laser, non avendo alcuna testina meccanica, è rapida e poco rumorosa. Questa tecnologia, inoltre, si suddivide in due varianti: carosello e tandem. Con la tecnologia carosello, la stampante effettua quattro passaggi per stampare un documento, rallentando drasticamente la procedura qualora la stampante in questione sia a colori. La stampante laser che sfrutta la tecnologia tandem, invece, deposita ogni colore in un solo passaggio, poiché i toner vantano una disposizione parallela molto accurata. Le stampe sono rapide sia a colori che in bianco e nero. Questa tecnologia ha tuttavia un prezzo più elevato, dato che il meccanismo è più complesso. Essa è quindi riservata principalmente alle stampanti laser di fascia media o alta; spetta poi al consumatore decidere se optare o meno per l’acquisto di un supporto tecnologico all’avanguardia ed estremamente duraturo. 

Articoli Correlati a Stampante Laser


Torna sopra ↑